Prospettive e stakeholder

Le competenze e le conoscenze disciplinari acquisite, e le esperienze in laboratori e stage, sono volte a consentire ai laureati in Lettere di esercitare ruoli professionali in tutte le sfere occupazionali che richiedono buona conoscenza dei fatti e delle dinamiche culturali, efficaci competenze di scrittura, specifiche cognizioni letterarie e linguistiche, gestione critica dell'informazione. Rientrano in questo campo l'editoria tradizionale e digitale, l'attività pubblicistica e di produzione di testi, la promozione e organizzazione culturale, la gestione del patrimonio culturale e librario, l'amministrazione delle risorse umane.
Il laureato in Lettere sarà in possesso della formazione umanistico-letteraria di base essenziale per accedere, oltre che alle lauree magistrali pertinenti, a master di primo livello di argomento pertinente. Il curriculum di studio permette altresì di conseguire crediti utili per i successivi percorsi formativi per l'accesso alla professione di insegnante nella scuola secondaria.
Statistiche occupazionali (Almalaurea)
Percorsi consigliati dopo laurea
La laurea triennale in Lettere offre la possibilità di essere ammessi alle lauree magistrali della classe LM-14 Lettere moderne e LM-15 Filologie letterature e storia dell'antichità, che sono consequenziali rispetto al percorso di studio. Fornisce inoltre la base formativa per accedere ad altre lauree magistrali dell'area umanistica. Per l'ammissione alle lauree magistrali, di qualunque classe esse siano, valgono comunque i requisiti in accesso previsti nei regolamenti dei singoli corsi; essi possono prevedere che l'accesso sia subordinato al possesso di specifiche conoscenze, eventualmente certificate dall'acquisizione preliminare di crediti in determinati settori disciplinari.
Milano
Stakeholders

Il corso dialoga con il territorio attraverso consultazione con le organizzazioni professionali, produttive e di servizio - a livello locale, nazionale e internazionale.