Prospettive e stakeholder


I laureati in Lettere costituiscono una risorsa in tutti quei settori che richiedono sensibilità culturale, capacità di analisi e sintesi, attitudine a elaborare soluzioni originali e creative. Le competenze e le conoscenze specifiche acquisite nel corso di studio consentiranno loro di svolgere mansioni negli ambiti professionali in cui sono richieste padronanza della lingua italiana, efficaci competenze di scrittura, conoscenza del patrimonio culturale e librario, cognizioni letterarie e linguistiche, abilità di gestione critica dell'informazione. Tali ambiti sono molto ampi e diversificati, tanto nel settore pubblico quanto in quello privato, a partire da quelli relativi all'editoria, alla pubblicistica, alla promozione culturale, all'organizzazione di eventi. Il laureato in Lettere sarà in possesso della formazione umanistico-letteraria di base essenziale per accedere, oltre che alle lauree magistrali pertinenti, a master di primo livello di argomento correlato. Il curriculum di studio permette altresì di conseguire crediti utili per i successivi percorsi formativi per l'accesso alla professione di insegnante nella scuola secondaria.
I profili professionali di riferimento sono:

Collaboratore editoriale
Funzione in un contesto di lavoro:
contribuisce alla realizzazione di un prodotto editoriale, nelle diverse fasi del processo di lavorazione, dalla consegna della bozza fino alla pubblicazione.
Competenze associate alla funzione:
competenze linguistico-letterarie e storico-culturali; conoscenza delle tipologie di prodotto editoriale; conoscenza delle principali dinamiche del sistema editoriale contemporaneo; capacità di condurre ricerche in biblioteca e in archivio; redazione di testi argomentativi ed espositivi di misura breve e media; consapevolezza delle specificità della comunicazione digitale e dei diversi dispositivi tecnologici che ne permettono la fruizione; padronanza dei più comuni programmi di videoscrittura, editing e impaginazione grafica.
Sbocchi occupazionali:
case editrici e agenzie di servizi editoriali; aziende private ed enti pubblici che generano prodotti editoriali.

Addetto alla gestione dell'informazione
Funzione in un contesto di lavoro:
raccoglie, trasmette, organizza e gestisce testi, dati, bibliografie, repertori di informazioni sia cartacei sia digitali in centri di documentazione, archivi, segreterie, uffici di comunicazione e in tutti gli ambiti lavorativi che richiedano il recupero e la rielaborazione di dati e testi.
Competenze associate alla funzione:
competenze linguistico-letterarie e storico-culturali; capacità di raccogliere testi e dati e di allestire schede e repertori; capacità di analizzare la documentazione e di valutare la pertinenza e l'affidabilità delle informazioni reperite in relazione a un determinato campo di attività; capacità di rielaborare i dati acquisiti in vista di scopi specifici; familiarità con i più comuni programmi di videoscrittura, editing e impaginazione grafica.
Sbocchi occupazionali:
centri di ricerca, enti pubblici e imprese private, associazioni non profit, biblioteche e altri servizi culturali delle istituzioni del territorio.

Autore di testi di comunicazione e di divulgazione
Funzione in un contesto di lavoro:
produce testi destinati a una comunicazione specifica (ad es. verbali, relazioni, sintesi, rapporti interni) o generale (es. articoli per giornali, riviste, siti e blog).
Competenze associate alla funzione:
competenze linguistico-letterarie e storico-culturali; capacità di reperire, selezionare e valutare dati e informazioni; capacità di stilare testi di vario tipo e dimensione in forma pertinente, chiara, efficace; padronanza dei più comuni programmi di videoscrittura, editing e impaginazione grafica.
Sbocchi occupazionali:
enti pubblici e imprese private, gestori di pubblicazioni periodiche e siti web, uffici stampa di aziende e istituzioni.

Esperto di servizi culturali
Funzione in un contesto di lavoro:
progetta o collabora alla progettazione, organizzazione e realizzazione di iniziative ed eventi culturali, e ne valuta fattibilità ed efficacia.
Competenze associate alla funzione:
competenze linguistico-letterarie e storico-culturali; capacità di valutare il rapporto fra iniziative proposte e contesto socioculturale in cui si inseriscono; capacità di mettere in relazione settori diversi della produzione culturale; capacità di operare in contesti multiculturali; produzione di testi informativi e argomentativi (dai piani progettuali ai comunicati stampa); familiarità con i più comuni programmi di videoscrittura, editing e impaginazione grafica.
Sbocchi occupazionali:
enti pubblici e privati, biblioteche e altri servizi culturali delle istituzioni del territorio, associazioni non profit.

Statistiche occupazionali (Almalaurea)
Percorsi consigliati dopo laurea
La laurea triennale in Lettere offre la possibilità di essere ammessi alle lauree magistrali della classe LM-14 Lettere moderne e LM-15 Filologie letterature e storia dell'antichità, che sono consequenziali rispetto al percorso di studio. Fornisce inoltre la base formativa per accedere ad altre lauree magistrali dell'area umanistica. Per l'ammissione alle lauree magistrali, di qualunque classe esse siano, valgono comunque i requisiti in accesso previsti nei regolamenti dei singoli corsi; essi possono prevedere che l'accesso sia subordinato al possesso di specifiche conoscenze, eventualmente certificate dall'acquisizione preliminare di crediti in determinati settori disciplinari.
Milano
Stakeholders

Il corso dialoga con il territorio attraverso consultazione con le organizzazioni professionali, produttive e di servizio - a livello locale, nazionale e internazionale.